HOME
CHI SIAMO
I CORSI
PERCHÈ PIZZAIOLO?
FOTO
CONTATTI
Perché pizzaiolo?

Pizzaiolo, una professione richiestissima in Italia e all'estero

La pizza al primo posto nel consumo dei primi piatti, al primo posto nei secondi piatti. Il 61% della popolazione italiana, in media, frequenta la pizzeria; l’82% della media nazionale trova la felicità a tavola mangiando pizza.

52mila gli esercizi che non sentono crisi. L’Istituto europeo della pizza italiana fotografa un consumo alimentare che è un fenomeno sociale. La fotografia scattata dall’Istituto attesta che l’italiano medio consuma 7,6 chili di pizza all’anno e che in Italia sono in attività 25.300 pizzerie classiche (escluse quindi quelle al taglio, d’asporto e a domicilio, che sono altre 26.700), con 120.000 addetti e un fatturato annuo complessivo di 6.950 milioni di euro. La pizzeria classica rappresenta il 40% della ristorazione italiana.
Se si considera poi l’intera attività sviluppata dal comparto, comprese le pizzerie non classiche e la produzione industriale, il giro d’affari cresce di quasi tre volte, a 16.630 milioni.

Il fenomeno pizza inoltre appare in crescita nonostante la crisi. Tra il 2001 e il 2016 il numero degli esercizi di pizzeria classica è costantemente aumentato di anno in anno. E una dinamica analoga si registra per le pizzerie d’asporto e a domicilio.
Il pizzaiolo è una delle figure professionali più richieste del momento

Le offerte di lavoro per pizzaioli italiani arrivano da tutto il mondo.
La pizza è una straordinaria fonte di lavoro ed il mestiere di pizzaiolo non conosce crisi, offre infatti ottime possibilità di inserimento sia in Italia che all’estero dove i pizzaioli formati nel nostro paese sono richiestissimi e ben pagati da ristoranti/pizzerie, villaggi turistici, grandi catene alberghiere, navi da crociere, ecc. La figura del pizzaiolo è la più ricercata nel mercato della ristorazione.
Chi impara la professione è anche colui che aspira a diventare un imprenditore della ristorazione con la prospettiva di guadagni che possono essere davvero molto interessanti.
Un’ampia fetta di mercato è stata conquistata dalle pizzerie al taglio, oramai numerosissime, ed in continua espansione.
Per aprire un locale di pizza al trancio, infatti, basta un minimo investimento e trattandosi di un’attività artigianale non è necessaria la licenza ma semplici autorizzazioni (quella più importante è l’autorizzazione igienico-sanitaria).
In tutte le località turistiche, in Italia e all’estero, dove è possibile prevedere una buona attività stagionale la figura del pizzaiolo è richiestissima e l’apertura di una pizzeria è un ottimo investimento.






Per informazioni: 3474137271
e-mail: info@corsopizzaioli.it
Site by Gianluca Coeli